lunedì 27 maggio 2019

I giovani e la Costituzione 73a FESTA DELLA REPUBBLICA

Il giorno 2 giugno 2019 in occasione della Festa della Repubblica, si consegnerà ai giovani fidentini nati nel 2001, la Costituzione Italiana, quale speciale augurio per una maggiore età ispirata ai principi e ai valori dell’impegno civile.



PROGRAMMA DEL 2 GIUGNO 2019
La Costituzione letta e consegnata

ore 10.30 Chiesa di S. Michele, Via Berenini
Raduno dei giovani diciottenni, delle associazioni d'Arma, Combattentistiche e del Volontariato
- Lettura di brani della Costituzione Italiana da parte dei diciottenni e dei rappresentanti dei lavoratori 
- Formazione del corteo preceduto dalla Banda “Città di Fidenza”

Chiesa di S. Maria, Via Berenini
Lettura di brani della Costituzione Italiana da parte dei diciottenni e dei rappresentati dei lavoratori

ore 11.00 Corte del Palazzo Municipale
Accoglienza delle autorità comunali - Consegna del testo della Costituzione Italiana ai cittadini
diciottenni - Testimonianze di volontari del servizio civile.

In caso di maltempo la cerimonia si svolgerà presso la sala Ridotto del teatro municipale “G. Magnani”

10 commenti:

  1. Saranno una consegna e letture diverse dal solito, penso, con nuvoloni plumbei sia nelle chiese, sia nel Ridotto. Forse, per qualcuno, splenderà pur sempre il sole, ma non quello dell’avvenire. Non capisco poi la lettura in due chiese diverse, sempre su Via Berenini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le chiese sono puramente indicazioni toponomastiche.

      Elimina
    2. Meno male, Ambrogio, temevo che si fosse ricostituita l’alleanza Trono-Altare, qui a Borgo...

      Elimina
  2. Guidorzi Marisa27 maggio 2019 14:30

    La Costituzione andrebbe portata a scuola ogni giorno come il diario e, come un tempo si recitavano le preghiere, ogni mattina un articolo da leggere e commentare. Troppi libretti sono finiti dimenticati...e si conoscono solo per sentito dire due parole: diritti e doveri, soprattutto la prima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E gli alunni dovrebbero però trovare, a scuola, in famiglia, in parrocchia, non solo parole, ma fatti, ossia esempi concreti, di Educazione civica. Altrimenti le parole rimangono lettera morta, e dopo poco esalano cattivi odori.

      Elimina
  3. Scuola e famiglia per questa generazione sono largamente out sul piano educativo specialmente alle superiori. Maggior fermento ho riscontrato alle primarie, parlo di quel che conosco cioè Fidenza.
    Queste manifestazioni hanno comunque la funzione di "presidiare" un'area altrimenti assolutamente sguarnita, chi lo fa e cerca di migliorare l'attenzione certamente opera "malgrado tutto", vi assicuro che non è gratificante, ma va bene lo stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basti considerare che programmi spazzatura sono quelli,proposti in TV e maggiormente seguiti, ma non solo,dai giovani. Trionfano ignoranza e volgarità,

      Elimina
  4. Perché la Costituzione venga messa in pratica, oltre che conoscerla, occorre prima di tutto rendersi conto che l'osservanza delle regole è fondamentale per il bene di tutti i cittadini e per il buon funzionamento dello stato. Allora prima di tutto l'esempio deve venire dagli adulti e soprattutto da quelli che ci governano, poi si pretende anche dagli altri.

    RispondiElimina
  5. Marisa Guidorzi28 maggio 2019 09:26

    In tanto sfacelo morale ed altrettanto individualismo non si capisce da che parte cominciare, ma da qualche parte bisogna partire. La conoscenza può essere un buon inizio.

    RispondiElimina
  6. Tanti la conoscono benissimo, ma la praticano a loro uso e consumo, e vengono presi come esempio, perché il mondo di oggi nella mentalità generale, è di quelli che si fanno largo a gomitate, ad ogni costo. La costituzione, il Vangelo. sono belle letture, ma poco praticabili, perché richiedono rinunce e sacrifici.

    RispondiElimina