mercoledì 22 maggio 2019

Per un mondo senza trincee



La "Relazione morale", letta domenica 19 maggio dal Comm. Gino Narseti all'Assemblea annuale dei soci iscritti, copre l'intero triennio 2016-2018 di Presidenza alla guida della Sezione di Fidenza dell'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci. 
Il messaggio di Gino Narseti in questi tre anni è stato sempre un messaggio di Pace, un messaggio di Speranza, un messaggio di Patria, un messaggio d'Europa, un messaggio per un mondo senza frontiere e senza trincee.
Questa è la grande lezione morale del Comm. Gino Narseti  che da 40 anni guida la Sezione fidentina dell'Associazione e che già si prepara ad essere con noi domenica 2 giugno, Festa della Repubblica, in occasione della consegna ai giovani nati nel 2001 della Costituzione Italiana.



RELAZIONE MORALE TRIENNIO 2016-2018
ASSOCIAZIONE NAZIONALE COMBATTENTI E REDUCI
SEZIONE DI FIDENZA

Ritengo doveroso ricordare che in questi giorni di maggio ricorre il centesimo anno della nostra associazione, nata a pochi mesi dalla conclusione della Grande Guerra.
Nei 40 anni della mia permanenza alla dirigenza di questa associazione ho registrato fraterna amicizia tra i soci che mi hanno dato un pizzico di orgoglio di appartenere a questa grande famiglia.
In questi ultimi tre anni ho dovuto prendere atto che lo scorrere del tempo è stato determinante per gli ex-combattenti, rendiamo quindi un omaggio affettuoso a quelli che ci hanno lasciato con un minuto di silenzio ricordando Pietro Allodi, Lia Astorri, Mario Cacciamani, Ermete Giavarini, Gino Minardi, Erasmo Mondelli, Renato Pizzati, Bruno Ramenzoni.
Detto questo l’attività sociale e patriottica è stata soddisfacente nel triennio passato e vi dico il perché: a 12 combattenti tornati a casa dalla deportazione o agli eredi di quelli che non tornati, su nostro interessamento è stata concessa la Medaglia d’Onore, ricevuta dalle mani del Prefetto a Parma.
Ai soci novantenni è stato consegnato il diploma di benemerenza per il loro affetto dimostrato alla sezione.
Molte ricerche di combattenti caduti in guerra, rimasti senza sepoltura se non precaria, sono state portate a termine con successo.
Non è mai mancata la presenza della nostra bandiera tricolore alle cerimonie istituzionali locali per non dimenticare la i nostri fratelli che hanno fatto olocausto della loro giovane vita per la patria.
La sezione ha reso omaggio ai sacrari militari di Redipuglia, Asiago, Trieste, Montegrappa, Bassano del Grappa, Vittorio Veneto nel centesimo anniversario della Vittoria delle nostre Forze Armate contro l’Impero Austroungarico, che portò alla conclusione dell’Unità d’Italia, libera ed indipendente.
Questo non ha impedito di avere altri momenti conviviali e gite a scopo ricreativo a La Veneria (TO), a Mantova, a Maranello mantenendo le quote di partecipazione senza alcun profitto per avere adesioni.
Vi porto a conoscenza che il Congresso nazionale ultimo scorso ha deliberato che i soci simpatizzanti possono accedere alle federazioni provinciali senza distinzione di sesso.
Termino qui con un cordiale saluto ed un ringraziamento a tutti voi, buona giornata.
Il Presidente
Gino Narseti

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA OMAGGIA L'A.N.C.R. 
DI UNA TARGA IN OCCASIONE DEL CENTENARIO
Concessione speciale del Presidente della Repubblica 
On.le Sergio Mattarella
all'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci 
nell'anno del suo Centenario.

La ricorrenza del Centenario di fondazione è stato ricordato domenica 19 maggio dal Comm. Gino Narseti in occasione dell'assemblea annuale degli iscritti.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi