mercoledì 23 maggio 2018

"L'edicola deve tornare all'interno della Stazione" è l'appello di CARA VAL STIRONE



L'edicola per la vendita dei giornali deve tornare all'interno della Stazione Ferroviaria di Fidenza.
Lo chiede alle competenti autorità la rivista semestrale CARA VAL STIRONE nel suo ultimo numero da qualche giorno in edicola.

Tanto più, scrive la giornalista Alice Brambilla nell'editoriale, che secondo i dati forniti da Rete Ferroviaria Italiana, la Stazione fidentina registra un flusso giornaliero di ben 2.500 passeggeri. 
Davvero tanti. La maggior parte dei quali vi accede da Via Marconi, dopo aver lasciato l'auto nel mega parcheggio di fianco al cimitero.
Il che vuol dire che la rivendita - in una piazza che tutti definiscono senz'anima - nemmeno la vedono.
L'appello per il ritorno dell'edicola dentro la stazione è rivolto al Comune di Fidenza e a RFI.


CARA VAL STIRONE dedica molte delle sue 120 pagine a Fidenza.
Ci limitiamo a segnalare quella contenente una bella riproduzione di una tela del Pittore Ettore Ponzi accanto a una simpatica poesia di Pippo Campanini.
Entrambe sono dedicate al torrente Stirone.

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi