venerdì 18 maggio 2018

Letture all'ombra del sacro

"In ogni lettura autentica, il lettore ha una parte attiva e creativa. Non è spettatore delle storie che legge, ma co-sceneggiatore e attore. In quella forma di lettura che è la lettura biblica, poi, chi legge riceve la misteriosa ma reale facoltà di trasformare i personaggi in persone, che, come tutte le persone vive, crescono, cambiano, si muovono, fanno incontri inattesi." 
Luigino Bruni (dal quotidiano "Avvenire" del 13 maggio 2018 pag.3

Il Cortile della Chiesa di Santa Maria Annunziata ha ospitato questo primo incontro dei dieci che l'iniziativa TESTO... PRETESTO prevede in due fine settimana, in luoghi e spazi diversi di Fidenza. L'incontro, curato da Don Mario Fontanelli, è stato introdotto dalla Prof.ssa Maria Pia Bariggi, assessore alla cultura del Comune di Fidenza.
La lettura di testi vetero testamentari e neotestamentari è stata arricchita dalla lettura di tre composizioni poetiche di don Lino Cassi, di don Cassi anche il quadro esposto dedicato all'ascolto della Parola.


Alla letture si sono alternati lettori presenti tra il pubblico: Gianni Raminzoni, Wilma Resteghini, Monica Marametti, Beatrice Rebecchi, Maria Rastelli, Lidia Rigolli, Pierre Trancossi ed altri mentre Don Mario Fontanelli ha coordinato ed introdotto gli interventi.
I libri e le letture che l'iniziativa TESTO ... PRETESTO ha proposto in questo maggio letterario nascono dalla parola che, in questo primo incontro, è Parola che ci pone in rapporto con il Divino, origine della Parola stessa. 


Il Cortile è stato nel tempo parte di un più vasto spazio conventuale e di ospitalità caritevole che la Chiesa dedicata a Santa Maria Annunziata e alcune parti di vicine costruzioni ricordano. 
Non spazio quindi strettamente Sacro ma al Sacro non totalmente estraneo. 
D'altra parte la sacralità di un luogo non è un riferimento toponomastico.

Ore 16,30 - Chiesa di Santa Maria Annunziata
LETTURE ALL'OMBRA DEL SACRO
Incontro di lettura e commento di brani biblici

Nessun commento:

Posta un commento

Ädèssa a vüätar . Adesso a voi